La decadenza di alcune Aziende

aziende in declino

Stanno velocemente perdendo la loro posizione di leadership alcune fra le Aziende fino a qualche tempo fa ritenute il punto di riferimento per tutto il mercato dell’hairstyling.

Colpa del management? Colpa della politica o strategia aziendale? Colpa dei prodotti? Colpa dei prezzi? Colpa della “distribuzione” ? Colpa del calo della notorietà?

Stiamo facendo una ricerca sul mercato intervistando moltissimi operatori e vi informeremo prestissimo dei risultati.

CATEGORIA:
Le tinture per capelli potrebbero aumentare il rischio cancro al seno

tinte capelli

Le tinture e i prodotti per capelli utilizzati dai parrucchieri di tutto il mondo sono solitamente a base di sostanze chimiche e ammoniaca ma in poche si sono chieste quali effetti hanno realmente sul proprio stato di salute e non solo su quello della chioma. Secondo uno studio americano pubblicato di recente sulla rivista scientifica “Carcinogenesis”, sembrerebbe esistere una relazione tra le tinture, i prodotti liscianti, i balsami contenenti colesterolo e placenta e la maggiore tendenza ad andare incontro al cancro al seno.

In particolare sono stati fatti dei test su 4.000 donne bianche e afroamericane, alcune di loro avevano il tumore, altre erano sane e i risultati sono stati chiari: tra le donne di colore il rischio carcinoma sarebbe aumentato del 51% dopo aver utilizzato regolarmente le tinture per capelli, mentre tra le donne bianche questa percentuale sarebbe addirittura del 74%. Il motivo per cui avverrebbe una cosa simile è semplice: i prodotti per la chioma conterrebbero sostanze cancerogene come le ammine aromatiche che potrebbero danneggiare il Dna, favorendo lo sviluppo dei tumori, nel momento in cui vengono assorbite dall’organismo.

Le tinture e le sostanze liscianti, inoltre, modificherebbero la normale produzione ormonale, facendo aumentare la presenza di estrogeni nel corpo, uno dei fattori che agevolerebbe la comparsa del cancro al seno. Inutile però farsi travolgere dal panico, i risultati dello studio sono ancora provvisori, visto che non sono stati analizzati tutti gli ingredienti contenuti nei prodotti per capelli. Saranno necessarie ulteriori indagini per capire quali sono con precisione i componenti che mettono a rischio la salute e che dovrebbero essere eliminati dalle tinture. Il consiglio è quello di informarsi sempre sulle sostanze contenute all’interno dei prodotti che si usano con la chioma, preferendo quelli di origine biologica.

CERCASI MANAGER con ESPERIENZA

Azienda multinazionale, leader di mercato, ricerca manager con esperienza dettaglio/ingrosso nel mondo dell’haircare.

E’ preferibile anche un’esperienza internazionale.

Disponibilità a trasferirsi.

Retribuzione ai massimi livelli del settore.

Inviare CV con Aut. Tratt. Dati (Dlgs 196/03)
all’indirizzo cv@globelife.com specificando il riferimento 18

CATEGORIA:
AL VIA LE PRESELEZIONI PER MISS DEGRADE’ 2017

 Il concorso Miss Degradè è stato creato per scoprire le16 clienti dei nostri saloni presenti in tutta Italia, che più rappresentano l’eleganza e l’innovatività  della tecnica CDJ sviluppata nei primi anni ’80 da Claudio Mengoni. Molte sono le concorrenti che partecipano all’evento tramite autonoma iscrizione o su invito diretto dell’hairstylist di fiducia. Tra i saloni in concorso possiamo citare il centro Donato Debora di Montegranaro (FM), il centro Sagretti Luisa di Petriolo (MC), il salone Franciotti Morena di Ancona e molti altri. Ogni aspirante Miss, dopo aver ricevuto lo speciale trattamento Degradé, è stata protagonista di un servizio fotografico personalizzato. Tra gli scatti realizzati è stata successivamente scelta l’immagine standard con la quale ragazza e il relativo salone partecipano al concorso, una foto semplice e diretta,  per dar risalto alla naturale bellezza della partecipante ed alle abilità dell’hairstylist.

Il gruppo di formazione professionale per parrucchiari Joelleè stato negli anni protagonista di una crescita esponenziale prima nelle Marche, e poi su tutto il territorio nazionale; ogni salone beneficia un affiancamento costante e diretto. Nella ricerca di una sua continua originalità, il Centro Degradé Joelle compie scelte innovative anche nell’ambito gestionale; CDJ è l’unico gruppo italiano a inserire un servizio di consulenza gratuita all’interno della propria offerta.

 

Questo tipo di strategia gestionale favorisce inoltre l’avanzamento di tutti i collaboratori del salone, garantendo una crescita ed un’evoluzione dell’attività e dell’intera categoria. In un ambiente votato all’automiglioramento ed allo “ skill’s improovement”  i giovani non devono far altro che mettersi in gioco, credere in se stessi e sviluppare al meglio la propria inventiva e le proprie potenzialità.

 

Oggi come in passato, votando le vostre miss preferite su www.missdegrade.it, oltre a dar loro la possibilità di essere lanciate nel mondo della moda, rendereste merito al lavoro svolto in quei saloni che più rispecchiano le nostra filosofia creativa, stilistica e manageriale.

  • ^FC1BAE4DDFB8E970B640DA223DDB08569F3FF8B9D9F40C364D^pimgpsh_fullsize_distr

CERCASI PARRUCCHIERE a Mendrisio

Salone unisex situato a Mendrisio (Svizzera)
ricerca PARRUCCHIERA/E
con esperienza e capace di lavorare in completa autonomia.
Si prediligono frontalieri con residenza a Como o Varese.

Se interessati inviare CV con Aut. Tratt. Dati (Dlgs 196/03) a:
edoardo.bovati@gmail.com

Parrucchieri ed estetisti cinesi con finti diplomi: denunce e sanzioni

images

Diplomi falsi consegnati da sedicenti scuole italiane per estetisti, parrucchieri e massaggiatori a cittadini cinesi che non le avrebbero mai frequentate. Un vasto giro di centri estetici e parrucchieri cinesi, con titoli di studio falsi, è stato portato alla luce dai carabinieri del Nas nel capoluogo ligure. Al momento sono una ventina gli esercenti indagati, a cui è stato notificato l’avviso di garanzia. Per gli indagati è scattata la sanzione amministrativa che va da un minimo di 4 mila a un massimo di 6 mila Euro, oltre alla sospensione della licenza.

È così che si fa carriera ?!?

…ma da quando la carriera di Mario Firriolo va verso i grossisti ? Posso immaginare il livello dei presenti a questo evento e vedo in negativo, molto negativo, questo meeting: dallo show in PALA a Bologna a un hotel !!! non è più un TOP il nostro Firriolo.

NEW MM COSMETICS: RICERCA AGENTI

NEW MM COSMETICS,
distributori esclusivi di prodotti per parrucchieri, 

RICERCA AGENTI
anche prima esperienza, per zone di Modena – Bologna – Pesaro Urbino.

Si offre formazione iniziale e affiancamento in zona.
Rimborso spese iniziali e alte provvigioni.

Inviare CV con Aut. Tratt. Dati (Dlgs 196/03)
all’indirizzo info@globelife.com specificando il riferimento 90

 

Che differenza tra i parrucchieri italiani e gli inglesi !!!

images

A differenza dei loro colleghi d’oltremanica che hanno tutti (o quasi) un’agenzia di PR, la maggior parte dei parrucchieri italiani vogliono farsi pubblicità solo GRATUITAMENTE !!!
Non fanno progetti di pubblicazione se non sul pettegolo Facebook, non tengono contatti con le riviste di settore se non per essere pubblicati GRATIS, non fanno operazioni di diffusione dei volantini o depliants, non hanno un sito decente… etc.

Con tutti i corsi di MK che questi parrucchieri fanno, non hanno ancora imparato che bisognerebbe assegnare una percentuale sul fatturato alla pubblicità/comunicazione ?… e si lamentano se il cassetto piange !