Certified

SITEMAP
Encyclopedic hair website
Il mondo della moda capelli e della bellezza
The world of hair fashion and beauty business
Die professionelle Welt der Haarmode und der Schönheitspflege
Le monde professionnel de la mode cheveux et de la beauté
El mundo profesional de la moda-cabello y de la bellezza
世界上的时尚发型及美容业务
عالم الموضة الشعر والتجارية تجميل
Мир моды и красоты волос бизнеса

23 Sep 16

hairdresser
Algunas fuentes apuntan que el futuro de la PELUQUERÍA podría ser masculino.

Una hipótesis que se basa en varios motivos. Por un lado, el buen momento que experimenta la barbería desde hace unos años y que, lejos de estancarse, sigue una dinámica ascendente. Desde los cortes Old School, Pompadour y los fades muy marcados a los peinados menos trabajados y más texturizados.

El hombre se preocupa más por su imagen y reivindica su espacio propio, el de la barbería tradicional, adaptado a los nuevos tiempos.

Leído en Beautymarket.es

23 Sep 16

Afro Hair Trends
Which three Afro hair trends are set to dominate in AW16?
DANIELLE HILL, Westrow's Mizani Hair Specialist, reveals the key Afro trends to know for next season.

Soft and fluffy
Curls are predominantly soft, fluffy – even slightly frizzy – this season. Stella McCartney’s Pre-Fall 16 collection was showcased by models with short and tousled Seventies’-style hair, with fringes and soft fluffy curls, inspired by ‘rocker curls’. To create curls that are delicate, light and with no hint of any crunch, start with a curl-enhancing shampoo and conditioner that boosts softness.

Disco curls
Stella McCartney wasn’t the only designer inspired by the ultimate party era. Topshop Unique and Charlotte Olympia’s A/W16 models were sporting bold, flirty curls, full of body, inspired by Eighties’ club culture and Seventies’ disco.

Wet-look waves
Moschino, Emilio Pucci and Vivienne Westwood were just a few of the many designers this season, embracing a textured, wet-look, finish to hair. Stella's favourite example of this on Afro hair was at Blumarine, where models’ hair was full of natural texture, but was also very smooth, with sleek waves dominating the style.

23 Sep 16

salon-international
Which one is your favourite...

Meet the leading suppliers with over 400 brands at SALON INTERNATIONAL.
We've listed some of your favourites for 2016 !

3.6.5
Andis
Aston & Fincher
Cloud Nine
Crazy Color
Denman
Fudge
Hair Tools
Kent Brushes
KeraStraight & Innoluxe
L'Oréal Professionel
Maletti
Osmo
REM UK
Sassoon Academy
Schwarzkopf Professional
Takara Belmont
Tangle Teezer
Wahl UK

23 Sep 16

Karine JacksonKarine JacksonKarine JacksonKarine Jackson

Karine JacksonKarine JacksonKarine Jackson

A shift in the lines of an object’s spectrum toward the blue end. Blueshift indicates that an object is moving toward the observer. The larger the blueshift, the faster the object is moving.

HAIR: Karine Jackson - UK
Collection: Blueshift
Ph: Andrew O'Toole
Make-up: Margaret Aston
Stylist: Leticia Dare
Creative Direction: Errol Douglas
Assistant: Nicola Hand, OCS Australia

hair-collections

23 Sep 16

Xavier Camacho by  Xavier PerruquerXavier Camacho by  Xavier Perruquer

HAIR: Xavier Camacho by Xavier Perruquer - España
Ph: Pere Estupiñá y Miquel Estupiñá
Model: Javier Carrión
City: La Pobla de Segur ( Lleida) Spain

hair-collections




Page: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7   next >

261
Beauty news
September 25, 2016
Insonnia
Quando si parla di ipnosi, forse si tende a pensare immediatamente alla dimensione spettacolare di questo fenomeno, a quello stato di trance in cui una persona viene indotta a compiere operazioni bizzarre da uno...

260
Beauty news
September 25, 2016

Eau Thermale Avène, dalla parte del mare



Il 24 settembre si celebra la Giornata internazionale del mare e il marchio beauty riconferma il suo progetto Skin Protect / Ocean Protect



259
Beauty news
September 25, 2016

La frangia di Jessica Biel



L'attrice ci ha dato un taglio. È tornata alla sua cara frangia



258
Beauty news
September 25, 2016

Salvatore Ferragamo, profumo di Toscana



Leather Rose, la nuova creazione olfattiva della maison, impreziosisce con le sue note di rosa, la collezione Tuscan Scent



257
Beauty news
September 25, 2016

Una frangia per tutte: dalle passerelle ai saloni



La frangia si rifà il look, spopola in passerella, è moderna e più versatile che mai. Cortissima, sfilata, lunga a mo' di ciuffo, portata di lato, easy come negli anni '70 o vaporosa come negli '80. Ce n'è (davvero) una per tutte. Ecco tutte le proposte più cool di stagione viste in sfilata, nei saloni e sulle teste delle star



256
Beauty news
September 25, 2016

Tessuto dalla storia straordinaria, cartina al tornasole dell’evoluzione del costume, ma anche simbolo di ribellione e di evoluzione, il denim è stato protagonista dello speciale talk tenuto ieri a Palazzo Morando, aperto al pubblico in occasione di Who is on Next? e Vogue Talents.

“Denim 360°” di ISKO ha visto alcuni dei protagonisti del settore del “Blue de Gênes” – questo uno degli antichi nomi del denim –  confrontarsi sulle prospettive future del settore e sulle opportunità dedicate ai designer emergenti che il denim può offrire. Marco Lucietti, Global Marketing Director di ISKO, Sara Maino, Senior Editor di Vogue Italia e Head of Vogue Talents, Francesca Romana Rinaldi, director del Master in Brand & Retail Management e Federico Corneli, CEO di C&S, con la moderazione di Federico Chiara, Features Editor di Vogue Italia, hanno discusso di sostenibilità, marketing, branding, sviluppo del settore.

È emerso l’infinito potenziale di un settore ove – con un occhio puntato su un approccio eco-friendly, il coraggio di innovare e l’entusiasmo di credere nell’ingredient branding e nella sua forza – il denim può scrivere ancora numerosi capitoli di una storia affascinante e ricca. Il futuro del denim, hanno raccontato gli ospiti del talk, saprà offrire anche straordinarie opportunità ai designer di talento che sapranno accettare la sfida di confrontarsi con un tessuto tanto versatile.

L'articolo Denim 360° sembra essere il primo su Vogue.it.



255
Beauty news
September 25, 2016

Piazza Gae Aulenti, a Milano, si conferma un interessante palcoscenico per lo scouting di designer di talento con Fashion Hub Market.

Per questa edizione della settimana della moda, si aggiunge un altro interessante palcoscenico al terzo piano dell’Unicredit Pavillion: è “German Fashion Design Talents“, iniziativa di Mercedes-Benz e Fashion Council Germany che ha permesso a tre designer tedeschi di presentare le loro collezioni in occasione di Milano Moda Donna. Marina Hoermanseder, Nobi Talai e William Fan hanno mostrato 6 look ciascuno a buyer e stampa, svelati in un cocktail esclusivo ieri sera.

La moda per noi tedeschi non è parte del DNA, a differenza di quanto accade per gli italiani – esordisce Christiane Arp, direttore dell’edizione tedesca di Vogue – ma abbiamo bisogno di dimostrare che abbiamo anche noi dei talenti. L’industria della moda sta crescendo nel nostro Paese. Ecco perché da qualche anno, con il supporto di Vogue, creiamo una piattaforma per valorizzare e presentare i migliori talenti emergenti nel corso della settimana della moda di Berlino. Ci siamo accorti, però, con il tempo, che era necessario un lavoro di supporto e di promozione a livello di sistema. È nato così un anno e mezzo fa il Fashion Council Germany – di cui lei è Presidente – con l’obiettivo di sostenere i giovani stilisti e aumentare la visibilità per le iniziative legate alla moda tedesca. Oltre ad aver proposto a tre di loro di esporre le loro creazioni qui a Milano, ci impegniamo a dare ai giovani talenti della moda tedeschi programmi di mentoring ad hoc per aiutarli dalla ricerca di produttori e di fornitori alla distribuzione, alle strategie di comunicazione…”.

Come avete scelto i tre designer che espongono a Milano? Continua Christiane Arp: “È stato tutto molto naturale: sono tre giovani brand che sintetizzano molto bene la molteplicità creativa della Germania: Marina Hoermanseder, di origine franco-austriaca, vive e lavora a Berlino e colora di tocchi eccentrici silhouette eleganti; William Fan, di origine cinese, è uno stilista che cerca di realizzare una nuova estetica eurasiatica nelle sue collezioni unisex; Nobi Talai, di origine iraniama, cura con particolare attenzione i dettagli da sartoria. Il mix di talenti che presentiamo stasera è un esempio della complessità e ricchezza culturale e stilistica della moda emergente tedesca”.

Un successo per l’iniziativa, resa possibile “grazie alla collaborazione con Mercedes-Benz, che da anni sostiene settimane della moda, eventi e iniziative dedicate alla creatività e alla moda in tutto il mondo. Devo ringraziare anche l’ospitalità di Camera Nazionale della Moda Italiana” conclude la Presidente di Fashion Council Germany, già al lavoro per organizzare la prossima iniziativa per i talenti della moda.

 

 

L'articolo German Fashion Design Talents sembra essere il primo su Vogue.it.



254
Beauty news
September 25, 2016

È stato inaugurato il 22 settembre, in piena Fashion Week, So-Milano, uno spazio di 14 vetrine che si affaccia su Piazza Risorgimento; il concept store è un progetto di retail alternativo, un contenitore contemporaneo studiato per accogliere la filosofia del mutamento, tendenza innegabile che negli ultimi anni sta caratterizzando il sistema moda in tutte le sue sfumature.
Il negozio milanese sarà uno spazio unico e vedrà alternarsi le voci più originali del panorama internazionale che lo personalizzeranno mediante la loro estetica forte e precisa. Lo stilista J.W. Anderson si è occupato del capitolo inaugurale, gli oltre 300 mq del concept store sono stati interamente dedicati al suo universo pionieristico, orientato verso la tendenza No Gender.
La gamma di prodotti, accuratamente selezionata, include gli item iconici del mondo J.W. Anderson ed è affiancata da edizioni esclusive come gli objet d’arte frutto di collaborazioni con artisti, ceramisti ed editori; il tutto allestito in un paesaggio fluido di forme sferiche ed elementi inattesi come le sculture in bronzo della Fonderia Artistica Battaglia o gli stendi panni a cui sono appesi i vestiti.

Aldo Carpinteri, Founder e CEO di Stefania Mode e Giordano Ollari, che vanta una carriera unica nel mondo del retail, sono le menti che hanno reso possibile la nascita di So-Milano, mentre lo spazio è stato ideato e realizzato da Roberto Baciocchi architetto di fama internazionale i cui progetti sono caratterizzati dal mix perfetto tra ri-elaborazione di canoni classici e innovazione strutturale.

Pochi giorni prima dell’apertura abbiamo incontrato Aldo Carpinteri e Giordano Ollari, fondatori di So-Milano, ecco cosa ci hanno raccontato:

Da dove nasce l’idea creare un mutlibrand store unico nel panorama milanese?
L’idea nasce da una grande amicizia e stima professionale che lega me (Giordano) e Aldo e dall’energia che respiriamo a Milano, ormai per entrambi luogo dove viviamo e lavoriamo. Vogliamo abbracciare la città della moda in un modo nuovo e contemporaneo. SO-MILANO non vuole essere una boutique o un semplice negozio multimarca, ma una vera “Destination” in cui tutto è in evoluzione.

Affermate che So-Milano è un contenitore dinamico retro futurista. Come può un’idea così precisa legare con il camaleontico mondo della moda?
So-Milano si fonda certo su un’idea precisa, ma nell’essenza: è camaleontico, sfuggente e grazie a queste caratteristiche soddisferà i bisogni di una clientela vasta e attenta.

Perché è stato scelto proprio J.W. Anderson come “autore” del primo capitolo?
Abbiamo scelto lo stilista irlandese perché è uno dei pochi designer che riesce a far dialogare in maniera unica la parte progettuale delle sue creazioni con la comunicazione. Il dialogo creato da J.W. Anderson è perfetto per il mercato contemporaneo e traspare anche attraverso l’utilizzo dei social. La progettazione di nuove forme è il suo punto di forza, ma è anche bravissimo a mixare gli stili utilizzando uno spartito cromatico personale e riconoscibile.

Durante la serata inaugurale era presente anche J.W. Anderson a cui siamo riusciti a fare qualche domanda rispetto il progetto So-Milano, ecco le sue risposte:

Cosa l’ha spinta ad accettare questa nuova avventura?
Sono stato contattato da Roberto Baciocchi, architetto di cui sono grande fan e mi ha spiegato questo progetto, ho accettato immediatamente. Quello che più mi ha colpito è stata l’assoluta libertà che mi è stata data, è stata un’esperienza unica quella di caratterizzare un luogo come So-Milano.

Quali sono gli aspetti che rendono So-Milano diverso da tutti i multibrand store esistenti?
Lo store è come una tela bianca, non si tratta di avere un piccolo spazio all’interno di un negozio multimarca. So-Milano da l’opportunità ai designer di sviluppare la propria visione a 360 gradi, curandone ogni aspetto.

Quale tipologia di capi s’immagina di vedere in futuro presso So-Milano?
Vorrei vedere oggetti che creino desiderio, capaci di far sognare e che ispirino clienti, addetti ai lavori e appassionati di moda.

L'articolo J.W. Anderson inaugura So-Milano sembra essere il primo su Vogue.it.



Si rinnova, per il quinto anno consecutivo, la collaborazione tra Borsa Italiana e L’Uomo Vogue con l’esclusiva cena Luxury&Finance organizzata insieme a Fondazione Altagamma e Maserati.

Presso Carlo e Camilla in Segheria a Milano, la serata ha celebrato la seconda edizione del progetto “Premio Giovani Imprese – Believing in the Future”. L’iniziativa – ideata da Fondazione Altagamma e realizzata con L’Uomo Vogue, Borsa Italiana e Maserati – rappresenta il primo programma italiano di mentorship con lo scopo di supportare concretamente lo sviluppo di brand di talento.

Lo scouting, aperto fino al 30 settembre, vede coinvolte le giovani imprese più brillanti che avranno così nuove occasioni per sviluppare il loro business anche a livello internazionale. La giuria (composta dal Presidente di Fondazione Altagamma Andrea Illy e dal Board della Fondazione, dal Direttore di Vogue Italia e L’Uomo Vogue Franca Sozzani, dall’Amministratore Delegato di Borsa Italiana Raffaele Jerusalmi, dall’Amministratore Delegato di Maserati Reid Bigland e dal Dean di SDA Bocconi Bruno Busacca) premierà i vincitori il prossimo 22 novembre a Roma.

“Anche quest’anno riconfermiamo con entusiasmo la nostra partecipazione al progetto Altagamma che premierà l’eccellenza italiana, dando sostegno a quelle realtà imprenditoriali che riconoscono nella creatività e nella capacità di business i propri obiettivi” ha dichiarato Franca Sozzani.

Per la cena Luxury & Finance di Borsa Italiana sono stati utilizzati i servizi di Untitled Homeware di Massimiliano Locatelli.

L'articolo Luxury&Finance: la cena di Borsa Italiana e L’Uomo Vogue sembra essere il primo su Vogue.it.



Prendete Alice nel Paese delle Meraviglie mixatelo con l’estetica glam rock e avrete “l’effetto Giamba” durante la Settimana della Moda di Milano.

Il designer fa sfilare eteree ragazzine vestite di toni pastello, velo e glitter, puntando su quest’ultimo anche del trucco.

Val Garland, iconica makeup artist per MAC Cosmetics, disegna sulla fronte delle modelle forme geometriche luminosissime lasciando il resto del maquillage semplice, quasi nudo.

Il risultato è una donna “dallo spazio” un po’ David Bowie, un po’ Sailor Moon (presente, fra i grafismi, anche la mezza luna!).

Un makeup sicuramente insolito da replicare, se lo si desiderasse, anche solo in parte magari tracciando con un eyeliner glitterato un tratto leggero sotto le sopracciglia. Provare per credere.

L'articolo Trucco glitter fra David Bowie e Sailor Moon by MAC Cosmetics da Giamba sembra essere il primo su Vogue.it.



251
Beauty news
September 25, 2016

Sfogliate la gallery per scoprire tutte le modelle black in passerella durante la Milan Fashion Week (21-26 Settembre 2016) dove sfilano le collezioni per la prossima primavera-estate 2017.

Binx Walton, Lineisy Montero,Mayowa Nicholas, Melodie Monrose, Cindy Bruna, Afrodita Dorado, Ellen Rosa, Luisana Gonàlez, Alécia Morais, Liya Kebede, Chanel de Leon Gomez, Mayowa Nicholas, Leila Nda, Dilone, Tami Williams,Imaan Hammam e molte altre ancora.

Queste e tutte le altre black models delle collezioni Spring/Summer 2017 viste a Milano.

Qui trovate invece un recap delle modelle black da seguire su Instagram durante le fashion week di New York, Londra, Milano e Parigi.

L'articolo Le modelle black alla Milan Fashion Week sembra essere il primo su Vogue.it.



La collaborazione tra L’Uomo Vogue e Borsa Italiana si rinnova per il quinto anno consecutivo e ha celebrato in questa occasione la seconda edizione del progetto “Premio Giovani Imprese – Believing in the Future”. L’iniziativa – ideata da Fondazione Altagamma e realizzata con L’Uomo Vogue, Borsa Italiana e Maserati – rappresenta il primo programma italiano di mentorship creato con lo scopo di supportare concretamente lo sviluppo di brand di talento.

Lo scouting, aperto fino al 30 settembre, vede coinvolte le giovani imprese più brillanti che avranno così nuove occasioni per sviluppare il loro business anche a livello internazionale: un’iniziativa ambiziosa, per investire nel futuro e contribuire alla crescita economica e sociale del nostro paese.

La giuria – composta dal Presidente di Fondazione Altagamma Andrea Illy e dal Board della Fondazione, dal Direttore di Vogue Italia e L’Uomo Vogue Franca Sozzani, dall’Amministratore Delegato di Borsa Italiana Raffaele Jerusalmi, dall’Amministratore Delegato di Maserati Reid Bigland e dal Dean di SDA Bocconi Bruno Busacca – ha  celebrato in questa occasione il progetto e le entità che ne hanno preso parte. Il prossimo 22 novembre i vincitori di questa edizione saranno premiati a Roma nell’ambito della Serata di Gala che precede la Giornata Altagamma 2016.

Ai vincitori, Fondazione Altagamma metterà a disposizione gratuitamente la Membership per un anno alla Fondazione nella categoria “Giovani Imprese” e un percorso di Mentorship costituito da una serie di incontri organizzati all’interno delle aziende socie. Borsa Italiana offrirà un percorso di training e l’opportunità di esplorare l’interesse di possibili investitori internazionali facendo conoscere loro la propria impresa. Maserati renderà disponibile ad un unico vincitore un programma formativo in vari dipartimenti aziendali, costruito in funzione del background e delle esigenze del vincitore stesso, per comprendere al meglio le dinamiche di un brand esclusivo nel panorama automotive internazionale. Inoltre, SDA Bocconi riserverà una giornata di executive management training.

Creatività, eccellenza, intuito, innovazione. Sono qualità fondamentali per Borsa Italiana, da sempre impegnata nel supportare le eccellenze del Made in Italy e le PMI più promettenti grazie alla base di investitori internazionali che da ogni continente investono nei titoli quotati a Piazza Affari. Partner d’eccezione in questa occasione sono stati Banca IMI, Credit Suisse, Jefferies e J.P. Morgan.

Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana ha dichiarato: “Creatività, innovazione ed eccellenza sono i tratti distintivi delle aziende italiane che esportano con successo i loro marchi nel mondo. Borsa Italiana ha dimostrato di saperle valorizzare al meglio con i grandi investitori internazionali diventando  una piazza mondiale di riferimento per questo settore. Con questa iniziativa vogliamo riaffermare il nostro impegno a supportare sia le aziende quotate che quelle che appartengono al circuito ELITE.”
L’Uomo Vogue, leader nel segmento editoriale dei maschili, conferma la profonda attenzione verso il mondo dell’eccellenza, ponendosi come punto di riferimento.
“Anche quest’anno riconfermiamo con entusiasmo la nostra partecipazione al progetto Altagamma che premierà l’eccellenza italiana, dando sostegno a quelle realtà imprenditoriali che riconoscono nella creatività e nella capacità di business i propri obiettivi” così Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia e L’Uomo Vogue.

Altagamma raggruppa e rappresenta, già dal 1992, le imprese che dell’alta industria creativa italiana che si distinguono per innovazione, qualità, design e servizio e sono ambasciatrici globali del lifestyle italiano.

Secondo il Presidente di Altagamma, Andrea Illy, “Siamo felici con l’edizione di quest’anno di riproporre il progetto di scouting e mentorship con cui valorizzare le giovani imprese che rappresentano il futuro di questo comparto così importante per l’economia italiana. Un programma che nel 2016 si è ulteriormente arricchito grazie alla partecipazione di SDA Bocconi, che va ad affiancarsi a L’Uomo Vogue, Maserati e Borsa Italiana come partner dell’iniziativa”.

Maserati rappresenta da oltre 100 anni fascino, eleganza e tecnologia d’avanguardia nel mondo dell’automobile; un emblema dunque della migliore italianità, tesa a valorizzare la bellezza, l’ingegno e l’innovazione.

“Maserati è un’azienda di oltre cento anni, una delle icone dell’automobilismo italiano nel mondo. Ogni modello prodotto nella storia della Casa automobilistica modenese, ne ha raccolto l’eredità, indicandone al contempo le future evoluzioni, facendosi così punto di congiunzione tra passato e futuro. Proprio per rimanere sempre fedele ai suoi principi ispiratori, Maserati è in continuo rinnovamento – ha dichiarato Reid Bigland, CEO di Maserati. “I giovani talenti italiani sono imprescindibili affinché questa visione, proiettata per sua essenza al futuro, possa essere concretizzata nella realtà. Per questo riteniamo fondamentale investire nei giovani, per contribuire alla crescita economica e sociale della nostra Azienda e del nostro Paese a livello internazionale e siamo davvero lieti  di poter conferire il premio “Velocità” all’interno dell’ambizioso progetto Believing in The Future”.



249
Beauty news
September 25, 2016

Sfilate di Milano: il calendario Primavera-estate 2017



Giorno per giorno, ecco tutti gli appuntamenti in passerella della Fashion Week di Milano per scoprire la moda che verrà la prossima stagione



248
Beauty news
September 25, 2016

Sfilate di Milano: le borse più belle



Al via la Fashion Week milanese, che presenta le collezioni Primavera/estate 2017. Qui il focus è sulle borse: dal boho chic di Roberto Cavalli alla fairytale di Gucci, passando per il bon ton di Fendi e Prada. E altre novità. Da scoprire con noi day by day, griffe dopo griffe



247
Beauty news
September 25, 2016

Sfilate di Milano: le scarpe top



L'occhio delle donne cade prima di tutto lì, sulle scarpe. Per la Primavera/estate 2017 non mancano le novità, da Gucci a Prada, ora in scena alla Fashion Week milanese. Scopritele con noi giorno dopo giorno, designer dopo designer



I look dei vip in front row: Martina Colomabri da Blumarine



Da New York, Londra, Milano e Parigi, ecco tutti i vip (e i loro look) nei front-row più esclusivi delle sfilate moda donna per la Primavera-estate 2017



245
Beauty news
September 25, 2016

hairdresser
Algunas fuentes apuntan que el futuro de la PELUQUERÍA podría ser masculino.

Una hipótesis que se basa en varios motivos. Por un lado, el buen momento que experimenta la barbería desde hace unos años y que, lejos de estancarse, sigue una dinámica ascendente. Desde los cortes Old School, Pompadour y los fades muy marcados a los peinados menos trabajados y más texturizados.

El hombre se preocupa más por su imagen y reivindica su espacio propio, el de la barbería tradicional, adaptado a los nuevos tiempos.

Leído en Beautymarket.es

The post El futuro de la PELUQUERIA es masculino? appeared first on Gossip & News.



244
Beauty news
September 25, 2016

Afro Hair Trends
Which three Afro hair trends are set to dominate in AW16?
DANIELLE HILL, Westrow’s Mizani Hair Specialist, reveals the key Afro trends to know for next season.

Soft and fluffy
Curls are predominantly soft, fluffy – even slightly frizzy – this season. Stella McCartney’s Pre-Fall 16 collection was showcased by models with short and tousled Seventies’-style hair, with fringes and soft fluffy curls, inspired by ‘rocker curls’. To create curls that are delicate, light and with no hint of any crunch, start with a curl-enhancing shampoo and conditioner that boosts softness.

Disco curls
Stella McCartney wasn’t the only designer inspired by the ultimate party era. Topshop Unique and Charlotte Olympia’s A/W16 models were sporting bold, flirty curls, full of body, inspired by Eighties’ club culture and Seventies’ disco.

Wet-look waves
Moschino, Emilio Pucci and Vivienne Westwood were just a few of the many designers this season, embracing a textured, wet-look, finish to hair. Stella’s favourite example of this on Afro hair was at Blumarine, where models’ hair was full of natural texture, but was also very smooth, with sleek waves dominating the style.

The post Danielle Hill @ Westrow – UK: Afro HAIR TREND appeared first on Gossip & News.



Page: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7   next >
      CONTACT      
The world of hair fashion and beauty business
Il mondo della moda capelli e della bellezza
Die professionelle Welt der Haarmode und der Schnheitspflege
El mundo profesional de la moda-cabello y de la belleza
Le monde professionnel de la mode cheveux et de la beaut
Το πιο σημαντικό portal στον κόσμο εξειδικευμένο στην μόδα μαλλιών
Самый важный портал в мире,специализирующийся по моде волос
أكبر موقع في العالم مختصّ في موضة الشّعر
是世界上在发型时尚专业领域中最重要的网站。

GLOBElife Advertise   -   Beauty Store
GLOBELIFE Group

©2016 Globelife.com All rights reserved