Certified

SITEMAP
Encyclopedic hair website
Il mondo della moda capelli e della bellezza
The world of hair fashion and beauty business
Die professionelle Welt der Haarmode und der Schönheitspflege
Le monde professionnel de la mode cheveux et de la beauté
El mundo profesional de la moda-cabello y de la bellezza
世界上的时尚发型及美容业务
عالم الموضة الشعر والتجارية تجميل
Мир моды и красоты волос бизнеса

29 Sep 16

img10


logo

Spettacolare vittoria di OMAR SCALAMBRA che si è guadagnato il primo posto nel campionato motociclistico italiano BRIDGESTON di MISANO (Emilia Romagna), sponsorizzato da OM SYSTEM, azienda produttrice di asciugacapelli professionali per parrucchieri della provincia di Ferrara.

Con il numero 36 SCALAMBRA ha condotto la sua Honda CBR 600 (129 cavalli) al meritato podio.

Complimenti !

29 Sep 16

Jack Howard @ Paul EdmondsJack Howard @ Paul EdmondsJack Howard @ Paul EdmondsJack Howard @ Paul Edmonds

HAIR: Jack Howard @ Paul Edmonds - UK
Collection: Jack Howard
Ph: Jay Mawson
Make-up: Lauren Rippin
Styling: Bernard Connolly
Hair Styling: Paul Edmonds Team
Colour: Jack Howard @ Paul Edmonds

hair-collections

28 Sep 16

sensus-video

Sens.ùs MAN, ovvero il codice Uomo.

Un codice per comunicare, un codice per piacere, un codice per piacersi, un codice uomo per uno stile di vita molto personale, attento al mondo che cambia, ma che non guarda le mode che vanno e vengono, alle infatuazioni di una sola stagione.

Scopri i look capelli da uomo che propone SENS.ÙS, l'Azienda produttrice di cosmetici per capelli con sede a San Sepolcro (Arezzo).

Clicca e guarda il VIDEO

28 Sep 16

Angelo LabriolaAngelo Labriola Angelo Labriola Angelo Labriola

HAIR: Angelo Labriola, Taranto - Italia
Collection: Sensuality
Ph: Gigi Samueli
Make-up: Labriola Angelo
Model: Maria Teresa Bianco

hair-collections

28 Sep 16

Christine MargossianChristine MargossianChristine Margossian

La Chic Short Bob est une coupe intemporelle qui peut être portée par un grand nombre de femmes. Initialement créée par Vidal Sassoon qui lui a donné ses lettres de noblesse, cette effet petite tête saura séduire la jeune fille pour la première IT coupe courte assumée ou la working girl qui est attentive au côté pratique, au graphisme et à la féminité de ce style.

HAIR: Christine Margossian - France
Collection: Chic Short Bob
Ph: Bruno Estatoff
Make-up: Valèrie Dumond
Stylist: MC Line

hair-collections




Page: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7   next >

219
Beauty news
September 29, 2016

sensus-video

Sens.ùs MAN, ovvero il codice Uomo.

Un codice per comunicare, un codice per piacere, un codice per piacersi, un codice uomo per uno stile di vita molto personale, attento al mondo che cambia, ma che non guarda le mode che vanno e vengono, alle infatuazioni di una sola stagione.

Scopri i look capelli da uomo che propone SENS.ÙS, l’Azienda produttrice di cosmetici per capelli con sede a San Sepolcro (Arezzo).

Clicca e guarda il VIDEO

The post SENS.ÙS MAN: la moda-capelli per uomo appeared first on Gossip & News.



218
Beauty news
September 29, 2016

Angelo LabriolaAngelo Labriola Angelo Labriola Angelo Labriola

HAIR: Angelo Labriola, Taranto – Italia
Collection: Sensuality
Ph: Gigi Samueli
Make-up: Labriola Angelo
Model: Maria Teresa Bianco

hair-collections

The post Angelo Labriola – Taranto
Sensuality Collection
appeared first on Gossip & News.



Christine MargossianChristine MargossianChristine Margossian

La Chic Short Bob est une coupe intemporelle qui peut être portée par un grand nombre de femmes. Initialement créée par Vidal Sassoon qui lui a donné ses lettres de noblesse, cette effet petite tête saura séduire la jeune fille pour la première IT coupe courte assumée ou la working girl qui est attentive au côté pratique, au graphisme et à la féminité de ce style.

HAIR: Christine Margossian – France
Collection: Chic Short Bob
Ph: Bruno Estatoff
Make-up: Valèrie Dumond
Stylist: MC Line

hair-collections

The post Christine Margossian – France, Chic Short Bob Collection appeared first on Gossip & News.



216
Beauty news
September 29, 2016

Belli e protetti



Dalla collaborazione tra Hipsteria e Durex nasce Stay Safe, Love Safe. Un progetto rivolto al pubblico maschile per contribuire ad educare ad una cura di sé, sia nell’attenzione al proprio aspetto fisico che al benessere sessuale



215
Beauty news
September 29, 2016

Adele senza trucco



Ormai è una patita della filosofia super natural



214
Beauty news
September 29, 2016

Il viaggio di Michael Kors



Una fragranza che evoca passione, desiderio di avventura, ma anche romanticismo. Un mix di note floreali e accordi esotici disegnano la nuova creazione olfattiva di Michael Kors



Strategie antirughe: no al botox, sì alle nuove creme antirughe



Ridensificano, modellano, levigano. Spesso,tutti nello stesso trattamento. La nuova generazione di "antiage" sfodera formule molto determinate nella lotta contro le rughe



212
Beauty news
September 29, 2016

Auguri BB, bellezza francese icona di un'epoca



Oggi, 28 settembre, compie 82 anni. E noi la ricordiamo con alcuni dei suoi look più sexy. Dalle spiagge di Saint Tropez, con quel broncio da parigina doc, BB è arrivata lontano



211
Beauty news
September 29, 2016

La Paris Fashion Week è appena iniziata e fino al 5 ottobre le sfilate e gli eventi del fashion system saranno l’unica priorità per designer, modelle, star e addetti ai lavori, tutti riuniti a Parigi per celebrare le nuove Collezioni Primavera Estate 2017.

Swarovski ha organizzato un pranzo esclusivo al Ritz di Parigi per il lancio della nuova collezione Atelier Swarovski. Presente anche Karlie Kloss, ambassador del brand.

Etam, invece, ha celebrato il suo 100esimo anniversario. Tra gli ospiti intervenuti all’evento, Natalia Vodianova, Constance Jablonski, Monica Cruz, Natasha Poly e la fotografa Ellen von Unwerth.

Guardate la gallery dedicata agli eventi della Paris Fashion Week.

L'articolo Paris Fashion Week: tutti gli eventi sembra essere il primo su Vogue.it.



Lanvin: Feminine/Masculine

In the current game of fashion’s musical chairs, Lanvin had the grandest of settings. Under the chandeliers and glided pillars of two vast rooms in the Paris City Hall, designer Bouchra Jarrar unfolded her first collection for the house.

It seemed almost like laying out a trousseau for this marriage of a designer with feminist leanings to the fashion house of Jeanne Lanvin – one of the first, and few, women to make it in couture back at the beginning of the 20th century.

So the show focused on soft silks and satins, lace and crepe, but cut them in a masculine way – a blazer over a tailored striped robe worn over soft trousers, or the same idea of masculine/feminine striped trouser suit with a lingerie top revealed underneath. Most of these combinations were tactile – as in silk, chiffon and fluffy marabou feathers.

This ode to femininity was a surprise from Bouchra Jarrar, better known for her brand’s sleek tailoring.

“I have been exploring the paths of sensuality and intimacy – building clothes around the body, veiling and unveiling the silhouette – crossing borders between femininity and masculinity,” said the designer.

But hasn’t fashion been there before? This is a long story of which Bouchra Jarrar is writing another chapter. But, whereas Alber Elbaz, her predecessor at Lanvin’s design helm, always offered collections that eschewed themes and offered different styles for different folk, here was a new designer defining a single Lanvin look.

The clothes seemed beautifully made, almost couture in their exquisite craftsmanship, but the show was also very safe. If there is still a shock from seeing bare bosoms and black underwear beneath a sheer lace and chiffon dress, no-one at the show reacted. Covering up rather than unveiling seems more of today’s fashion trend. If anything, an exploration of the current gender fusion would have seemed more contemporary.

But the designer also said that “the first season at Lanvin is an opening”. It will be interesting to see how she moves her style – and Lanvin – forward.

John Galliano​: ​A ​Triumph ​O​f ​S​ense and ​Sensibility

John Galliano has finally got his ducks in a row at Maison Margiela. Tailoring and sport, texture and colour, giant bags and eye-popping sandals melded together to make a powerful mash-up of Margiela’s make-do-and-mend with Galliano’s visual extravagance. Even the hair and make-up – with touches of vivid colour – and the digital headsets used as decoration, seemed to put the designer in the right position between the stylish and the extravagant.

The scene was a summer music festival – although that did not appear in the programme notes, surely these women walking purposefully down the runway were off on an intriguing path – perhaps scuba diving to match the pattern on their clothes.

The sense was of thrifty use of a small wardrobe, one that probably all fitted into the runway rucksack and then tied round the waist and flung over the hips – the shapes and colours melding like the garments. It all made for a good, clear show, not trying too hard to send a message – but with intriguing and consolidated clothes.

Courrèges: No Longer Going To The Moon

In this period of refurbishing old houses with fresh talent, Courrèges has swallowed up two interesting young designers.

Last season, Sébastien Meyer and Arnaud Vaillant were on the edge of the see-now-buy-now revolution. Their early show was of a handful of different clothing categories shown on a modern stage with digital views projected behind the models.

What a difference this season – the venue was that oh-so-familiar French mansion, all gilt and curlicues and acres of polished floor. Only the small mushroom stools were a reminder that this was a label that had launched fashion towards a moon landing back in the 1960s.

There were a lot of new millennium materials stretched tautly over the body as if this were a sportswear collection. These fabrics were interesting, even the first outfits that were back-to-the-mini-era. Others were more specifically sporty, as in stretch trousers and small, taut bomber jackets with sticker-style decoration.

Since André Courrèges himself was the first designer to wear sneakers in the 1960s, light fashion-years ahead of the trend, I would have envisaged sports shoes. Instead, the models teetered on high heels, adding to an out of place feeling when a frilly shirt was matched by with stretch workout trousers.

There was nothing wrong with these outfits that seemed quite dynamic, with heavy metal hand and finger decoration and the insertion of strong colours like yellow, orange and a cherry red for a sophisticated coat.

But at the heart of these nice, wardrobe-filling clothes is the problem of the Courrèges legacy. The forward thinking designer made a mark on fashion history so briefly. Can you go back to past futurism and make it applicable to now? There was no magic in this perfectly OK collection of sporty fashion for here and now.

L'articolo #SuzyPFW Passing The Fashion Batons: Who Are The Winners? sembra essere il primo su Vogue.it.



209
Beauty news
September 29, 2016

La Paris Fashion Week è finalmente iniziata. Modelle, stilisti, celebrity e addetti ai lavori hanno lasciato Milano per volare a Parigi e continuare la scoperta delle Collezioni Primavera Estate 2017.

Alle inaccessibili sfilate, i posti in prima fila saranno come sempre riservati alle grandi star del cinema, della musica e della moda, nonché alle it girl e alle fashion influencer del momento, pronte a sfoggiare look super cool che non passano inosservati.

Se siete curiosi di scoprire tutti i personaggi che hanno affollato i front row della Fashion Week di Parigi non vi resta che sfogliare la nostra foto gallery.

L'articolo Front Row: Settimana della Moda di Parigi, le star sembra essere il primo su Vogue.it.



208
Beauty news
September 29, 2016

Per l’autunno-inverno 2016/17 Berwich presenta la nuova linea di pantaloni ultra soft in gabardine. Manopesca è il risultato di ben 87 fasi di lavorazione e della collaborazione con due eccellenze del Made in italy: Martina Franca e  Tessuti di Sondrio.

La linea, che si distingue per l’altissima qualità e morbidezza dei tessuti, è disponibile in 30 varianti di colore.

L'articolo Moda Uomo: Manopesca by Berwich sembra essere il primo su Vogue.it.



207
Beauty news
September 29, 2016

Tassili Calatroni e un fotografo italo-giapponese basato tra Milano e Berlino.

Di formazione multiculturale, dopo una laurea in archeologia classica ed arte antica alla Freie Universitaet di Berlino inizia uno stage dall´artista e fotografo Armin Linke, facendogli da assistente per oltre 2 anni.

A Berlino con l´aiuto di Armin scatta “Botanicher Garten”,  sviluppando una serie personale che si concentra sul concetto di serre e giardini e sul rapporto ambiente / soggetto.

Da lui impara la fotografia, approfondendo la sensibilità nello scatto e sviluppando un occhio attento per diversi situazioni, moda e non moda. Descrive il suo stile come un mix tra i due mondi, bilanciando situazioni di immediatezza con situazioni piu costruite.

Nel 2011 viene selezionato da Vogue Talents con altri 7 fotografi per fotografare la collezione di occhiali Minimal Baroque per Prada.

Dopo il periodo di apprendistato intraprende la propria carriera freelance nel campo moda/ ritratti, iniziando a collaborare con numerosi magazine e giornali.

I suoi clienti e pubblicazioni includono: Flair, Purple, WWD, Crash France, Wonderland, Ralph Lauren, Fausto Santini, Come for Breakfast.

[Text by Tassili Calatroni]

L'articolo MFW Diary by Tassili Calatroni sembra essere il primo su Vogue.it.



206
Beauty news
September 29, 2016

With YSL in neon lights attached to a crane on a chaotic building site, the message could not have been louder or clearer. Yves Saint Laurent was being re-built by its latest designer: Anthony Vaccarello.

And by the time the audience was installed under a tranquil stone archway and the first model appeared in a corseted leather dress with curvy wide shoulders and a thigh-high skirt, Vaccarello’s message was as clear as the YSL in sparkly dangling earrings. Except that the logo had been re-branded as Youthful Sexy Leather.

Add audacity from the Belgian/Italian designer, who has put his own brand on hold while he takes over from Hedi Slimane, and the show got spring/summer 2017 off to a racy start.

“To have fun” was the answer from the designer backstage when I asked him for his main message. He could have added all sorts of comments about taking on the name of a fabled designer. But it was obvious that Vaccarello, 34, in his mind’s eye, took as a starting point where Yves Saint Laurent himself had morphed from daring young designer breaking the codes of good taste into a feted establishment figure.

So it was back to the 1980’s: brash, bold and mostly dressing for the night. The same curvy leather undulating across the breasts re-appeared with a pair of taut, rolled-up jeans. Although in his obsession with leather Vaccarello caught some of the fashion vibes of the moment, especially fashion’s ubiquitous Henry VIII leg o’mutton sleeves.

The new designer can certainly cut like a French butcher: precise but delicate. Whether it was a V-neck to the waist in liquid, gleaming leather or a ‘onesie’, the fit was perfect.

As seen reflected in the catwalk’s mirrored ceiling, the codes of Yves Saint Laurent were deftly noted. Tuxedo – tick; bosoms lightly veiled in black chiffon – tick.

What was added to the YSL archive? Bad taste. Where Hedi Slimane’s young girls from the outskirts of LA seemed like teen innocents, Vaccarello’s version was a knowing, attention-seeking nighttime-embracing woman. Will the silver glitter pastie​ that covered one nipple of a cut-away leather mini dress go on sale in YSL stores? Along with the orange cord dangly earrings from Yves’s ‘Opium’ Chinese period?

Where the new designer scores over the last is in his assured contouring of the female body. The designer’s riffs on Le Smoking, the French word for tuxedo, were knife edge cuts and an-all-in-one outfit.

At the dinner, hosted by Francois Henri Pinault after the show, the executive said to me: “Anthony was the first person who came into my mind. The only one.”

So with approval from Pinault, Vaccarello intensified the sexiness. Just when you thought that this dance-the-night-away, leather-uniformed woman must come up for air, she appeared in what might pass as daywear – a velvet jacket that looked like it had an earlier life as a Moroccan rug.

That, and denim, brought the show briefly into the reality of dressing for work, as well as play. The final stab at something faintly classy was a leopard print top sliced over one shoulder.

Vaccarello was smart not to make his launch at YSL a tentative homage to a mythical fashion creator – even though some of the collection seemed like a homage to his previous job with Donatella Versace’s Versus line.

The question is: did the new designer get to the essence of Yves Saint Laurent – and will he be able to keep up with the dramatically successful sales of Hedi Slimane?

Vulgarity is currently something in what the French call “l’air du temps”. Vaccarello’s skill was not in keeping up with the Kardashians, but in presenting his collection with an exuberant, witty energy.

But surely he should follow a different aspect of the rich YSL archive next season.

No bared bosoms perhaps? What was shocking in the era of Yves, is now a big fashion yawn.

L'articolo #SuzyPFW YSL: Youth, Sex And Leather sembra essere il primo su Vogue.it.



205
Beauty news
September 29, 2016

L’olfatto è spesso un senso sottovalutato: tendiamo a darlo per scontato e a far prevalere la vista nella gerarchia delle nostre percezioni. Ma nulla come un profumo riesce a evocare, esaltare, sigillare per sempre nella memoria un attimo con un’intensità senza eguali.

Con la linea di profumi Sì, Giorgio Armani celebra una donna libera, audace e indipendente, forte ma con quella grazia che da sempre è cifra stilistica del marchio: un’eleganza semplice, pura, senza tempo, incarnata perfettamente da Cate Blanchett, ambasciatrice delle fragranze Sì.

La donna Armani svela infatti, nel portamento, un’armonia unica costruita su simmetrie ed equilibrio. Una femminilità che, come il profumo, è il risultato di un equilibrio unico. Seduce con un gioco sottile, mentale e sofisticato. Una visione femminile volitiva, ma essenziale. Come può esserlo una camicia bianca, una giacca di taglio maschile. Personalità sfaccettate, intriganti e mai monocordi, espresse nel rigore di forme che esprimono garbo, classe e stile.

Come dare forma a questa idea di femminilità contemporanea?
Con Sì, la linea di profumi di Armani,che regala alle donne di oggi quattro diverse fragranze per esaltare la libertà in tutte le sue declinazioni, la libertà di essere a 360° esplorando un ampio ventaglio di emozioni e dando forma a tutte le declinazioni possibili di libertà.

Libertà di essere sé stesse, di scegliere, di vivere le emozioni fino in fondo.

Condividete con noi la vostra interpretazione del mondo evocato dalle quattro fragranze Armani Sì caricando le vostre fotografie per descrivere e rappresentare:
– una donna carismatica che non teme di seguire il proprio istinto, una donna libera di vivere le proprie passioni, rappresentata da Sì Le Parfum
– una donna ironica, ma insieme sognatrice che sa vivere l’istante e godersi ogni secondo che con la sua delicatezza gioiosa. Celebra la capacità di vivere con un tocco di leggerezza e si identifica con Sì Eau de Toilette
– una donna autentica che si sente libera di essere se stessa senza compromessi. Lei emana il fascino sottile di chi è sicuro di sé, di chinon deve dimostrare nulla ed è incarnata da Sì Eau de Parfum
– una donna sensuale che riesce sempre a sedurre in modo inaspettato e sorprendente. Una femminilità forte, vibrante, complessa come Sì Eau de Parfum Intense

Da oggi fino al 26 ottobre su Instagram con gli hashtag #SìallaLibertà #SaySì: le migliori 5 per ogni categoria saranno pubblicate su Vogue.it.

L'articolo La libertà di essere… Lo scouting su Instagram sembra essere il primo su Vogue.it.



204
Beauty news
September 29, 2016

L’uomo e l’ambiente. Un legame simbiotico e biunivoco, due realtà legate a doppio filo. L’ambiente cambia l’uomo che a sua volta cambia l’ambiente. Un circolo che può essere vizioso o virtuoso, una spirale positiva o negativa che però può diventare un circle of life nella consapevolezza di questa interdipendenza. Questo concept è quello che sta alla base del nuovo Calendario Lavazza 2017 We Are Life realizzato in collaborazione con Slow Food: dodici coppie di scatti firmati Denis Rouvre in cui il volto di un Earth Defender si fonde con l’ambiente e il territorio.

Dallo Sri Lanka all’Indonesia, gli scatti di Rouvre indagano luoghi iconici e le persone che li difendono mettendo in luce come terra e corpo siano strettamente uniti. Ogni ritratto è un paesaggio e viceversa. Un’opera che parla all’umanità nel suo aspetto più naturale e che prosegue il cammino, dedicato agli Earth Defenders, iniziato con gli scatti di Steve McCurry in Africa e di Joey L. nel Centro e nel Sud America.

L'articolo Calendario Lavazza 2017: We Are Life sembra essere il primo su Vogue.it.



203
Beauty news
September 29, 2016

Avventori di tutto il mondo in cerca di arte ed eleganza, a Parigi trovano sempre ciò che stanno cercando. La bellezza è di casa e la creatività in ogni angolo, oro e luci ovunque, dalla Tour Eiffel agli Champs-Élysées, ma anche nelle baguette tenute come da tradizione sotto il braccio. C’è passione nell’aria, una scuola di vita radicata da molti anni.

Dormire
A Pigalle, nel 18° arrondissement, si respira un’aria bohémienne, con i caffè, le enoteche, i negozi di musica, le pasticcerie e i night club. L’Hotel Amour è la sintesi di questa atmosfera creativa e passionale, un ottimo punto di partenza per scoprire cosa offre di nuovo la città. Lungo la Senna, ha aperto invece il primo albergo galleggiante, Hotel Off, un buon posto anche per prendere un aperitivo guardando Parigi da un’angolazione diversa.

Bere un drink
La riapertura dello storico Ritz, dopo il restauro, ha restituito una certezza alla Capitale, qui l’esperienza di un drink nel salotto dell’Hemingway è d’obbligo. Per rimanere al top, l’Hôtel Montana ha inaugurato la sua terrazza sul roof, o si può sempre restare a pochi passi da lì, nell’angolo del Cafè de Flore. La Rive Gauche resta il teatro degli incontri, per le strade e nei locali persone da ogni parte del mondo, minimo comune denominatore il savoir-vivre.

Mangiare
Le Avant-Comptoir è la scoperta da fare. Il classico indirizzo che si custodisce gelosamente e non si rivela, perché è un piccolo locale dove mangiare in piedi le prelibatezze della cucina francese insieme al buon vino. Va a finire che non si trova più posto. Di fianco ha aperto, con la stessa formula rapida, un locale “prêt-à-manger” a base di pesce. Per chi fosse in cerca di detox hanno aperto il Season e il Juicebar, e resta sempre valida l’opzione di Nanashi (parisian Bento). Fulgurances è un nuovo ristorante con chef diversi a rotazione ogni due mesi. Les Fables de la Fontaine è un bistrot di pesce vicino alla Tour Eiffel, resident è Julia Sedefdjian (21 anni), la più giovane chef stellata di Francia.

Da scoprire
Ogni volta che si torna a Parigi, passeggiando per le strade, si scoprono nuovi cambiamenti. La libreria Yvon Lambert non è più una galleria, ora vende opere d’arte e libri in serie limitata. E’ curioso il Lavomatic, un nuovo bar nascosto dentro la classica lavanderia a gettoni nel 10° arrondissement.
Molti giovani s’incontrano in luoghi semi occupati. Il proprietario de Le Baron, storico night club di Parigi, ha aperto un nuovo spazio, Le Consulat. Qui la gente parla, fa nascere nuove idee, ci sono il bar, la radio la galleria d’arte, il cinema e la discoteca. Un contenitore di 5 piani che si concentra poco nell’apparenza e punta alla sostanza del comunicare, Danzare-Riunire-Pensare-Agire.

Il nuovo trend è nel cibo, stop al waste, gli alimenti che finirebbero buttati trovano un nuovo utilizzo. E’ il Freegan Pony, un movimento che ha suscitato anche l’interesse del sindaco di Parigi che gli ha concesso uno spazio sotto un ponte in zona museo delle Scienze. In questo luogo si è conclusa da poco la Paris Food Art Week: foto, sculture e performance con il cibo, sempre per sensibilizzare le persone sull’importanza di questo bene da non sprecare.

Per Antonine Peduzzi di TL180 il luogo più cool del momento la sera è La Manohttp://lamano.paris/, influssi polinesiani e musica dal vivo, le specialità a base di mezcal e tequila. Una discoteca più “democratica” con un mix di persone eclettiche. Infine, un buon giapponese da non far mancare negli indirizzi utili è Kunytoraia.
Buona settimana della moda.

Di Adriano Alimonti

L'articolo Parigi in 15 indirizzi sembra essere il primo su Vogue.it.



I look in movimento, le interviste ai designer fatte a bordo passerella, la colonna sonora dello show e il mood delle sfilate direttamente dal front row. Ogni giorno gli highlights e i video dalle sfilate principali della Paris fashion Week Primavera Estate 2017. Per vivere la magia delle collezioni in movimento.

Iniziamo con il debutto di Anthony Vaccarello per Saint Laurent. Nel video il commento di Pierre Bergé, Jane Birkin e Lou Dillon.

L'articolo Tutti i video della Paris Fashion Week Primavera Estate 2017 sembra essere il primo su Vogue.it.



Page: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7   next >
      КОНТАКТИ      
The world of hair fashion and beauty business
Il mondo della moda capelli e della bellezza
Die professionelle Welt der Haarmode und der Schnheitspflege
El mundo profesional de la moda-cabello y de la belleza
Le monde professionnel de la mode cheveux et de la beaut
Το πιο σημαντικό portal στον κόσμο εξειδικευμένο στην μόδα μαλλιών
Самый важный портал в мире,специализирующийся по моде волос
أكبر موقع في العالم مختصّ في موضة الشّعر
是世界上在发型时尚专业领域中最重要的网站。

GLOBElife Advertise   -   Beauty Store
GLOBELIFE Group

©2016 Globelife.com All rights reserved